Blog

Premio Assiteca VII Edizione - Innovazione Digitale: Storie di successo

Fatturazione elettornica

Fatturare di più. Meglio se in versione elettronica.

Perché la crescita della digitalizzazione dei processi tra le imprese passa anche attraverso lo scambio – con clienti e fornitori – di documenti in formato elettronico.
E se l’obbligo di fatturazione digitale nei confronti della pubblica amministrazione ha rappresentato una grande occasione di cambiamento per le imprese italiane, parlare di trasformazione digitale del settore è ancora prematuro.

Quali sono le motivazioni che impediscono alla imprese italiane di accelerare questo processo?

Smart Manufactoring

Nuove opportunità nascono da grandi cambiamenti. Come quelli che sta portando l’innovazione digitale all’interno dei processi industriali.
Gli esperti la chiamano smart manufacturing e rappresenta la chiave per aumentare in futuro competitività ed efficienza nelle imprese.
Cos’è esattamente? Nient’altro che l’applicazione delle tecnologie digitali, all’interno dei processi produttivi, con lo scopo di aumentare la connessione e la cooperazione tra le risorse, a partire dalle macchine.
In altre parole grazie all’utilizzo di big data, internet of things e piattaforme cloud, stanno nascendo sistemi di produzione intelligenti su cui puntare per recuperare competitività.
In che modo le aziende stanno affrontando una ventata innovativa di tale portata?

Assiteca Crowd Start Up Showcase

Svelati i 10 progetti candidati alla II edizione di Assiteca Crowd Start Up Showcase, il contest che premia le start up e le PMI innovative. C’è tempo fino al 20 gennaio per accedere al sito http://www.assitecacrowd.com/startup-showcase-votazioni/, guardare i video di presentazione e votare il progetto che si preferisce.

I 10 progetti sono stati selezionati dal comitato tecnico sulla base degli executive summary ricevuti.

Fra i candidati, provenienti da Lombardia, Piemonte, Veneto, Emilia Romagna, Lazio, Campania, Puglia e Basilicata, i 3 progetti che avranno raccolto più voti online e due selezionati direttamente dal comitato tecnico di Assiteca Crowd verranno presentati a un panel di imprenditori di successo che decreteranno il vincitore. In palio ci sono servizi di assistenza tecnica mirati alla presentazione del progetto nella piattaforma di equity crowdfunding di Assiteca Crowd.

Ad oggi, come rileva l’indagine Doxa-Edenred, solo il 10% delle PMI ha aderito a iniziative di welfare promosse da associazioni di imprese, ma ben il 41% ha dichiarato di volerlo fare a breve.

I servizi che hanno suscitato maggiore interesse sono quelli legati a alla consulenza fiscale e legislativa (47%), l’accesso a un paniere di servizi tramite convenzioni (33%), l’utilizzo di una piattaforma di gestione del conto welfare (27%), la stesura di accordi e regolamenti aziendali (23%) e l’assistenza nelle relazioni e trattative sindacali (20%).

Quali i possibili scenari futuri?

Secondo i risultati della IV indagine internazionale sul rischio di attacchi informatici promossa da Zurich la consapevolezza delle PMI è in forte crescita.

Su un campione di oltre 2.600 Piccole e Medie Imprese in Europa, America e Asia, solo il 10% pensa di non essere abbastanza grande per poter cadere nella rete di hacker informatici e solo il 5% ritiene di avere implementato sistemi IT in grado di far fronte a queste minacce.

Furti di dati dei clienti (27%) e rischi legati alla reputazione aziendale (20%) sono i maggiori timori connessi al cyber crime, seguiti da furti di denaro (15%), interruzione del business (15%) e appropriazione dolosa dell'identità (12%).

Ma ci sono differenze nella percezione del rischio cyber nei diversi Paesi?

17 gennaio 2017 | dalle 10:00 alle 16:00

Aula Magna Carassa-Dadda | Edificio BL.28
Via Lambruschini 4 | Campus Bovisa - 20156, Milano (MI)

L’Osservatorio Information Security & Privacy del Politecnico di Milano in collaborazione con CLUSIT, CEFRIEL, DEIB e Europrivacy hanno organizzato il convegno per presentare le maggiori novità e i temi più rilevanti connessi al nuovo Regolamento Europeo in materia di trattamento dei dati personali.

In particolare il convegno cercherà di illustrare il percorso che aziende e pubblica amministrazione devono intraprendere per adeguarsi al Regolamento.

Ascoli Piceno | 14 e 15 gennaio 2017
Teatro "Ventidio Basso" | Ascoli Piceno

DUE GIORNI DI FORMAZIONE, 48 RELATORI DI SPICCO PER AIUTARE LE POPOLAZIONI COLPITE DAL SISMA DEL 24 AGOSTO

Per la prima volta in Italia il mondo della formazione si riunisce per un evento unico. 
Col solo scopo di contribuire alla ricostruzione dei luoghi colpiti dal sisma del 24 agosto, 48 relatori di fama internazionale daranno vita a due giornate senza precedenti. Insieme, per un week end, renderanno Ascoli Piceno la capitale nazionale della formazione.

Tutti, riuniti dallo spirito di DIREFARE, porteranno sul palco i loro migliori contenuti in un format esclusivo: "Formazione per il Business e per lo Sviluppo Personale". Ogni relatore sarà protagonista di uno speech sul meglio della propria esperienza professionale e umana.

Coface, primaria compagnia di assicurazioni specializzata nei crediti commerciali, ha analizzato la situazione del rischio credito e degli insoluti in Europa.

In Germania, cuore economico europeo, ben l’83,7% delle aziende intervistate registra un ritardo nei pagamenti da parte dei clienti.
I motivi sono legati soprattutto alle esportazioni (il 90% rispetto alle aziende che operano nel mercato interno). I settori più coinvolti sono quelli del tessile/abbigliamento/pellami, così come la carta/imballaggi/stampa.
Diminuiscono però gli insoluti rispetto allo scorso anno: il 20% circa delle imprese intervistate ne segnala una riduzione. I ritardi nei pagamenti sono, in oltre tre quarti dei casi, di massimo 60 giorni. Quali le previsioni per il 2017? Cosa accadrà nel resto d'Europa?

Dimentichiamoci del posto fisso. Anzi, del posto fisico.
Perché il lavoro è sempre più dinamico e i dipendenti sempre meno vincolati allo spazio di un ufficio. 

E allora addio ai cartellini da timbrare, alle stanze affollate e alle scrivanie da condividere con colleghi poco simpatici.
Benvenuti nell’era dello smart working, una rivoluzione che sta ridisegnando le dinamiche del rapporto tra datori di lavoro e dipendenti.

In generale ricorrere a prestazioni di lavoro “smart” garantisce vantaggi sia all’azienda – in grado di ridurre strutture fisse e costi - sia al lavoratore, che meglio coniuga vita e lavoro.

Sono pronte le aziende ad affrontare il cambiamento che porta con sé il lavoro agile?

PREMIO ASSITECA

LA GESTIONE DEL RISCHIO NELLE IMPRESE ITALIANE

Assiteca Spa 
Palazzo Assiteca 
via G. Sigieri 14 
20135 Milano 
Tel. 02.54679.1 

Società quotata alla Borsa Italiana
Segmento AIM Italia

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

P.IVA/Codice fiscale:
IT 09743130156
Iscritta al R.U.I. sezione B n. 114899 del 16/04/2007

privacy e cookie policy

logo footer